Developed by jtemplate

Articoli recenti

Newsletter

 

22 gennaio 2021 

Agriturismo

Nuove modalità di gestione dell’offerta e dei servizi turistici

 

Il 3 febbraio si svolgerà il primo modulo del seminario: Agriturismo: Nuove modalità di gestione dell'offerta e dei servizi turistici

che tratterà gli aspetti generali del settore agrituristico.

Saranno analizzate le aspettative dei fruitori e gli obiettivi degli imprenditori agricoli che hanno intrapreso tale attività.

Al fine di una migliore qualificazione degli operatori, saranno analizzate tutte le problematiche giuridiche, fiscali, igienico sanitarie ambientali

che interessano in particolare le aziende agrituristiche, oltre a tutti gli aspetti relativi al miglioramento della qualità dell’offerta e alla promozione delle aziende.

 

22 gennaio 2021 

Al via le attività  del progetto

Partono le attività del Progetto Agricoltura: Laboratorio di Arte, Cultura, Ambiente e Benessere con l'avvio di 3 seminari sui seguenti temi:

1. Agriturismo: Nuove modalità di gestione dell’offerta e dei servizi turistici.

2. Fattorie didattiche: da autodidatta ad educatore - come qualificare la proposta educativa.

3. Agricoltura sociale e servizi alla popolazione.

 21 gennaio 2021

Agricoltura: Laboratorio di Arte, Cultura, Ambiente e benessere

Riparte il progetto

Agricoltura è Calabria, nel corso dell’anno 2021,   gestirà il progetto “Agricoltura: laboratorio di Arte, Cultura, Ambiente e benessere.

Il progetto e cofinanziato dal FEARS – PSR Calabria 2014/2020 – Misura 01.02.01 – Sostegno per progetti dimostrativi e azioni di informazione.

Il Progetto sarà, incentrato sull’approfondimento delle tematiche relative alla gestione delle attività multifunzionali.

20 giugno 2020

Il Consiglio regionale modifichi con urgenza la legge regionale per l'Agriturismo

L’ANPA - LiberiAgricoltori Calabria e Agricoltura è (Associazione per l’agriturismo, le fattorie didattiche e sociali, l’ambiente, il territorio e la cultura rurale) chiedono al Consiglio regionale di approvare subito l’abolizione del comma 5 bis e 5 ter dell’art. 13 della legge regionale n. 14 del 2009 “Nuova disciplina per l’esercizio dell’attività agrituristica, didattica e sociale nelle aziende agricole.

I commi citati stabiliscono quanto segue:

“5 bis. Possono essere iscritti nell’elenco di cui al comma 1 gli operatori la cui azienda agricola, ubicata nel territorio regionale, sia dotata di un’adeguata organizzazione, e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) esercitare, da almeno due anni, l’attività agricola in qualità di imprenditore agricolo titolare di azienda o, se si tratta di coniuge, parente entro il terzo o affine entro il secondo grado dell’imprenditore, in qualità di coadiuvante familiare comprovata dall’iscrizione all’INPS ai sensi dell’articolo 230 bis del codice civile;

b) aver partecipato, con esito favorevole, al corso formativo di cui al precedente articolo 12.

5 ter. Nell’elenco di cui al comma 1 possono, altresì, essere iscritte le società agricole in qualsiasi forma costituite tra imprenditori agricoli allo scopo di esercitare l’attività agrituristica. In tal caso, i requisiti di cui al comma 6 bis, lettera a) devono essere posseduti da almeno uno dei soci e i requisiti di cui alla lettera b), anche dal soggetto preposto all’esercizio dell’attività agrituristica.”

A causa del requisito prescritto e cioè l’obbligo per chi subentra nella conduzione di un’azienda agricola che pratica l’agriturismo, dell’iscrizione all’INPS come coadiuvante familiare, da almeno 2 anni, alcune aziende sono state costrette a sospendere l’attività in attesa che il subentrante avesse maturato il requisito, mentre altre hanno chiuso definitivamente.

Chi è Online

Abbiamo 40 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Visite agli articoli
70863

Condividi

Facebook